Servizi digitali

Spid, Cns, firma digitale

TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI

Dal 1° gennaio 2019 è soppresso il Sistema di controllo per la tracciabilità dei rifiuti (SISTRI)  e, conseguentemente, non sono dovuti i contributi annuali.
 
Da tale data e fino alla definizione di un nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti organizzato e gestito direttamente dal Ministero dell'Ambiente, enti e imprese tenuti all'obbligo garantiscono la tracciabilità dei rifiuti effettuando gli adempimenti di cui agli articoli 188, 189, 190 e 193 del d.lgs 3 aprile 2006 n. 152 nel testo previgente all'introduzione del Sistri (formulari, registri e MUD), con applicazione delle relative sanzioni previste dall'articolo 258 del medesimo decreto.
 
Al momento il sistema di tracciabilità dei rifiuti è costituito da:

Il D. Lgs 116/2020 ha rivisto il sistema di tracciabilità introducendo il registro elettronico nazionale, rivedendo registri e FIR e riscrivendo le sanzioni. Con questa normativa viene in sostanza impostato un nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti che sarà organizzato da futuri decreti.

Contatti:

ambiente@vg.camcom.it

albogestori.friuliveneziagiulia@pec.it

tel. 040 6701241 -207