Camera di commercio

Venezia Giulia Trieste Gorizia

Dettaglio Procedimento

Istanza di annotazione dell'avvenuto pagamento oltre i dodici mesi dalla levata del protesto di cambiali

Ultimo Aggiornamento 04/11/2019 11.55:25

Per chi è

Privati, operatori economici

Dove andare

piazza della Borsa 14, II piano - stanza 224
Gorizia - via Morelli 37 - Primo piano

A chi rivolgersi

Sportello Protesti

In quale orario

  • dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30
  • lunedì e mercoledì anche dalle 14.30 alle 17.00

Recapiti

Trieste:
tel 040 6701 275-394 - fax 040 6701321
Gorizia:
tel 0481 384 216
protesti@vg.camcom.it

 

Informazioni generali

E’ possibile che talvolta la persona protestata , pur avendo effettuato il pagamento di cambiali e tratte accettate successivamente ai 12 mesi dalla levata del protesto, non sia in grado di procedere alla cancellazione dei protesti mediante il procedimento della riabilitazione presso il Tribunale perchè lo ritiene economicamente gravoso o per carenza di idonea documentazione.

In tali casi l’annotazione dell’avvenuto pagamento consente di rendere noto ai terzi che il debito è stato onorato, in quanto la visura protesti riporterà, assieme ai dati del protesto, anche quelli del pagamento.

Requisiti richiesti

Il protesto per il quale si richiede la cancellazione deve essere stato levato nella provincia di Trieste.

Si può richiedere solo per cambiali e tratte accettate (non assegni).

 

Documenti richiesti

-  domanda bollata di annotazione dell’avvenuto pagamento (vedi modello predisposto nella sezione Documenti scaricabili);

- originali del titolo e dell’atto di protesto;

- documento d’identità dell’interessato (o fotocopia nei casi di invio postale dell’istanza o di presentazione tramite terzi);

-  attestazione dell’avvenuto versamento dei diritti di segreteria nel caso di invio postale dell’istanza;

- documentazione in originale o copia conforme all’originale attestante l’avvenuto pagamento, se questo risulta da documento diverso (ovvero non da semplice quietanza apposta sul titolo)

Entro quale termine

Quando si manifesta l'interesse e comunque entro 5 anni dalla levata del protesto

Costi

 € 8,00 per ogni effetto per il quale si chiede l’annotazione

 € 16,00 per marca da bollo

Tempi massimi di conclusione

20 giorni dalla presentazione dell’istanza per l’adozione della decisione di accoglimento o di rigetto;

5 giorni a partire dalla data di accoglimento per l'esecuzione del provvedimento

Normativa di riferimento

Legge 12.2.1955, n. 77 e successive modifiche e integrazioni (Pubblicazione degli elenchi dei protesti cambiari);

Legge 12.6.1973 n. 349 (Modificazioni alle norme sui protesti delle cambiali e degli assegni bancari);

Legge 15.11.1995, n. 480 (Istituzione del Registro Informatico dei Protesti);

Legge 7.3.1996, n. 108 (Disposizioni in materia di usura – artt. 17 e 18)D.M. 9.8.2000, n. 316 (Regolamento recante le modalità di attuazione del registro informatico dei protesti);

Legge 18.8.2000, n. 235 (Nuove norme in materia di cancellazione dagli elenchi dei protesti cambiari);

Legge 12.12.2002, n. 273 (Misure per favorire l’iniziativa privata e lo sviluppo della concorrenza (art. 45: modifiche alle norme sulla cambiale, sul vaglia cambiario e sui protesti cambiari)

Responsabile del procedimento

Claudio Vincis

Struttura competente

Sportello di Conciliazione e Servizi alle imprese

Per sapere di più

Decreto diritti di segreteria;

come si ottiene la visura protesti;

eventuale link a siti normativi in materia




 


 

Allegati