Camera di commercio

Venezia Giulia Trieste Gorizia

Dettaglio Procedimento

Mediazione e conciliazione

Ultimo Aggiornamento 04/11/2019 10.13:00

Per chi è

La mediazione è la risposta concreta ed efficace per chiunque sia coinvolto in una lite civile o commerciale relativa a diritti disponibili: privati cittadini, professionisti, imprese, associazioni o enti.

Dove andare

Per la presentazione delle domande:

a Trieste:
ufficio distaccato in Palazzo di Giustizia:
Foro Ulpiano 1 – piano terra – stanza 81
sede camerale:
Piazza della Borsa 14 –  II piano  - stanza 223-224

a Gorizia:
sede camerale:
via Crispi 10 - piano terra


A chi rivolgersi

Servizio di mediazione/conciliazione

In quale orario

a Trieste:·
ufficio distaccato in Palazzo di Giustizia:
da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.00 ·

sede camerale:
dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30
lunedì e mercoledì anche dalle 14.30 alle 17.00


a Gorizia:·
sede camerale:
dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30 
lunedì e mercoledì anche dalle 14.30 alle 17.00 


Recapiti

a Trieste:
ufficio distaccato in Palazzo di Giustizia:
tel. e fax  tel 040 779 2443 
mediazione@vg.camcom.it
mediazione-sovraindebitamento@pec.vg.camcom.it

sede camerale:
tel. 040 6701275
tel. 
6701 229 (al pomeriggio)
- fax 040 6701321

mediazione@vg.camcom.it
mediazione-sovraindebitamento@pec.vg.camcom.it

a Gorizia:·
sede camerale
tel. 0481 384224 - fax 0481 533176
mediazione@vg.camcom.it
mediazione-sovraindebitamento@pec.vg.camcom.it


Informazioni generali

La mediazione è un procedimento per la risoluzione semplice e rapida di controversie di natura economica, civili e commerciali.

Si basa sulla volontà delle parti di raggiungere un accordo comune.

In tale percorso le stesse sono assistite da un mediatore professionista (avvocato, commercialista, notaio, ingegnere, geometra, docente universitario, ecc.) individuato tra gli iscritti accreditati presso il Ministero della Giustizia e inseriti in un apposito elenco, che guida la loro negoziazione orientandole verso la ricerca di accordi reciprocamente soddisfacenti.

All’atto di presentazione di una domanda di mediazione il responsabile dell’organismo designa un mediatore e fissa la data del primo incontro preliminare - in cui si illustra il procedimento e si verifica la volontà delle Parti di aderire alla mediazione - comunicando alla parte istante e alla controparte la sede e la data. Il procedimento si svolge senza formalità.
Qualora il procedimento di mediazione venga accettato dalla Parte chiamata, si procede a fissare un incontro di mediazione con un Conciliatore camerale esperto della materia del contendere per trovare una soluzione conciliativa.
Se la Parte chiamata partecipa al primo incontro la mediazione prosegue. Se invece non partecipa o dà notizia di non accettare il procedimento il medesimo si conclude e a Parte richiedente può avviare una causa davanti all’Autorità giudiziaria. Dalla mancata partecipazione senza giustificato motivo al primo incontro preliminare di mediazione il Giudice può desumere argomenti di prova nel successivo giudizio e - nei casi di mediazione obbligatoria - condanna la parte al versamento di una somma di importo corrispondente al contributo unificato dovuto per il giudizio.

 

Il procedimento di mediazione va obbligatoriamente esperito, con l’assistenza di un avvocato sin dal primo incontro preliminare, prima di avviare una causa giudiziaria  per le controversie riguardanti:

  • condominio
  • diritti reali
  • divisione
  • successioni ereditarie
  • patti di famiglia
  • locazione
  • comodato
  • affitto di aziende
  • risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria
  • risarcimento del danno derivante da diffamazione con mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità
  • contratti assicurativi
  • contratti bancari e finanziari.
E’ previsto altresì il tentativo obbligatorio di mediazione, ai sensi di apposita clausola contrattuale, per gli Aderenti alle Associazioni di categoria firmatarie dei seguenti contratti tipo o codici deontologici:

  • trasloco di arredi ed effetti personali,
  • Bed & Breakfast,
  • proposta di locazione immobiliare - preliminare di locazione,
  • incarico esclusivo di mediazione per la locazione immobiliare,
  • incarico non esclusivo di mediazione per la locazione immobiliare,
  • proposta di acquisto immobiliare - preliminare di vendita,
  • incarico esclusivo di mediazione per la vendita immobiliare,
  • incarico non esclusivo di mediazione per la vendita immobiliare,
  • riparazioni ad auto/motoveicoli,
  • manuntenzione caldaie a gas,
  • rapporti pubblici esercizi/clienti,
  • rapporti commercianti al dettaglio/clienti,
  • prestazioni socio-assistenziali al servizio della salute,
  • albergo,
  • locazione ad esclusivo uso turistico. 

Nell'ambito del servizio di mediazione è attiva, quale mediazione specialistica, la mediazione turistica (rivolta ai consumatori e agli operatori del settore) di cui al protocollo d'intesa dd. 7 giugno 2013.

Requisiti richiesti

La controversia civile o commerciale deve riguardare diritti disponibili dalle Parti.

Documenti richiesti

Modulo di domanda
Copia documento d’identità del richiedente
Breve descrizione della controversia.
 

 

Entro quale termine

Entro 30 giorni dalla presentazione della domanda l’Organismo di mediazione fissa il primo incontro.

Costi

 SPESE DI AVVIO :

  • € 40,00 (+IVA) per controversie di valore inferiore a Euro 250.000,00
  • € 80,00 (+ IVA) per controversie di valore superiore a Euro 250.000,00
Da corrispondere  al momento del deposito della domanda di mediazione, allegando attestazione del versamento con bonifico bancario.


 
SPESE DI MEDIAZIONE:

Variano a seconda del valore della controversia.

 

Valore della lite

Spesa per ciascuna parte

 

 

Fino a € 1.000,00

              € 43,00 (+ IVA)

da € 1.001,00 a € 5.000,00

               86,00 (+IVA)

da € 5.001,00 a € 10.000,00

              € 160,00 (+IVA)

da € 10.001,00 a € 25.000,00

              € 240,00 (+IVA)

da € 25.001,00 a € 50.000,00

              € 400,00 (+IVA)

da € 50.001,00 a € 250.000,00

              € 666,00 (+IVA)

da € 250.001,00 a € 500.000,00

           € 1.000,00 (+IVA)

da € 500.001,00 a € 2.500.000,00

            € 1.900,00 (+IVA)

da € 2.500.001,00 a € 5.000.000,00

           € 2.600,00 (+IVA)

oltre € 5.000.000,00

           € 4.600,00 (+IVA)


 Da corrispondere successivamente all'adesione della Parte chiamata



SPESE POSTALI:

Sono in ogni caso a carico delle Parti le spese postali sostenute dall’Organismo di mediazione per la gestione della procedura.

Tempi massimi di conclusione

L’intero procedimento si conclude entro 3 mesi dalla data di presentazione della domanda.

Normativa di riferimento

D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28 e succ.mod.; 
D.M. n.180/2010 e succ. mod.;
Regolamento di procedura

Responsabile del procedimento

Claudio Vincis

Struttura competente

Sportello di Conciliazione e Servizi alle imprese

Per sapere di più








Allegati