Camera di commercio

Venezia Giulia Trieste Gorizia

Attivita

Comitato di Assaggio Professionale olio vergine ed extravergine di oliva

La Camera di Commercio Venezia Giulia  ha istituito il Comitato di Assaggio Professionale degli oli di oliva vergini ed extravergini, riconosciuto con Decreto del MiPAAF n. 1241 del 27.11.2012 ai sensi dell’art. 5, comma 2 del D.M. 28 febbraio 2012 e s.m.i.; a seguito di tale riconoscimento lo stesso è stato inserito nell’Elenco dei Comitati di Assaggiatori Professionali del MIPAAF.
 
Il Comitato effettua il controllo ufficiale delle caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergini ed extravergini come da Reg. (CE) 2568/91 e successive modifiche. I criteri e le modalità di riconoscimento dei Panel di Assaggiatori per la valutazione delle caratteristiche organolettiche degli oli vergini ed extravergini sono definite dal D.M. 18 giugno 2014.
 
Il Comitato è composto da un gruppo di assaggiatori professionali iscritti all’Elenco nazionale dei Tecnici ed Esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini, coordinati da un Capo Panel.
 
L’analisi sensoriale dell’olio, disciplinata dalle norme introdotte con il Reg. CEE 2568/91, è  riconosciuta per il controllo della qualità dell’olio ed ha quindi valore ai fini della valutazione e del controllo delle caratteristiche organolettiche degli oli vergini ed extravergini di oliva.

PER CHI E’:
Il Comitato può assaggiare e valutare campioni di olio provenienti da produttori, frantoi, commercianti o privati, per verificarne le caratteristiche organolettiche e conseguentemente  rilasciare il relativo attestato al fine dell’attribuzione della categoria merceologica, per l’ottenimento della certificazione necessaria per poter utilizzare termini facoltativi ai fini dell’etichettatura del proprio prodotto come riportato dal Reg. Comunitario n. 640/2008, nonché di poter inserire in etichetta, come richiesto dal Reg. CE 1019/02 le caratteristiche organolettiche riferite al prodotto olio  (fruttato, eventualmente verde o maturo, amaro e piccante).
 
Il positivo superamento dei parametri chimici previsti dalla normativa di riferimento, nonchè dell’esame organolettico, permette di etichettare l’olio come extravergine di oliva.
 
Il giudizio finale, espresso da una media statistica e non matematica, stabilisce la categoria merceologica che va attribuita all’olio esaminato. Per essere commercializzato come “olio extra vergine di oliva”, in sede di Panel test l’olio deve risultare completamente privo di difetti e deve comunque avere la caratteristica positiva di fruttato.
 
DOVE ANDARE:
Trieste – Piazza della Borsa 14
Piano 3 - stanza 303                   
 
A CHI RIVOLGERSI:
sig. Umberto Merlin - tel. 040 67 01 319
 
IN QUALE ORARIO;
dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 12.30.
 
RESPONSABILE:
dott. Claudio Vincis.
ultimo aggiornamento 02/12/2019